DETTAGLIO PROGRAMMI

LO SPECIALISTA PER UN SOGGIORNO IN VAL VENOSTA

Indietro
© Frieder Blickle fuer das Vinschgau

Escursioni in kayak

01.06.2020 | 10.10.2020

Durante l'escursione in kayak sul lago di resia i partecipanti possono ammirare il panorama spettacolare sulle montagne del gruppo dell' Ortles. Prima di iniziare l’avventura in kayak, Christian vi darà un’introduzione dettagliata riguardo le tecniche del pagaiare. Per questo il giro in kayak è un attrazione adatta sia ai principianti che ai più esperti.

Servizi inclusi:

• Noleggio Kayak

• Pagaia

• Giubotto di salvataggio

• Introduzione


35,00 € a persona

10,00 € per ogni persona in più


Prenotazione necessaria: 0473/ 616 742
Su quale lago si svolgerà l'escursione dipende dal tempo e dalla stagione. In caso di maltempo l´escursione verrà posticipata. 

Il kayak...

...è stato originariamente sviluppato dagli Inuit ed è stato usato come barca veloce e agile per la caccia. Precedentemente erano fatti di legno e ossa e ricoperti di pelli di animali, oggi invece sono costituiti principalmente da diversi tipi di plastica.
Il kayak è una barca a remi che è alimentata da doppie pale e i cui occupanti sono seduti nella direzione di marcia.

In confronto alla canoa un kayak è molto più corto, manovrabile, chiuso e può ospitare solo una o due persone.

Il lago di Resia...

...è il lago più grande dell'Alto Adige con una lunghezza di sei chilometri, una circonferenza di 15,3 km, una profondità massima con piena congestione di 45 metri e una capacità d'acqua di 120 milioni m³. È stato creato artificialmente dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1950. L'intero villaggio di Curon e gran parte del villaggio di Resia furono affondati nelle acque del lago. 163 case furono distrutte , 677 ettari di terra sono immersi nell'acqua, 150 famiglie circa sono state rubate della loro esistenza, di cui la metà costrette ad emigrare. Gli abitanti di Curon furono provvisoriamente allocati in baracche all'uscita della Vallelunga.

Oggi l'unico pezzo rimasto in vita che ricorda il pittoresco paesino di Curon è il campanile.

Il campanile è sotto la protezione delle belle arti ed è uno dei simboli della Val Venosta.

Il lago naturale di San Valentino alla Muta...

... è più al sud ed è il "fratello" più piccolo del Lago di Resia. Il Lago si trova direttamente nel villaggio di San Valentino ed è considerato uno dei laghi naturali più belli delle Alpi. Il lago naturale nel comune di Curon ha una superficie di 89 ettari, una profondità massima di 15 metri, un litorale di 4,5 km e un volume d'acqua di circa 6 milioni di metri cubi.
Precedentemente era conosciuto come il lago di Certosa perché apparteneva agli omonimi monaci della Val Senales.

Questa escursione é addatta…

... sia ai principianti che a quelli più esperti. Bambini possono partecipare all’età di 12 anni (nel kayak doppio all’età di 8 anni). Il tour inizia sempre con un briefing sulla sicurezza dove inoltre vengono spiegate le tecniche di base.

Il punto di ritrovo...

... al Lago di Resia é il “Giernhof” .  ( Giern 1 I-39027 Resia)

Arrivando dalla direzione di Merano, prima si attraversa il paese di Resia e poi si gira a sinistra verso l’area sciistica di Schöneben/Belpiano. Si prosegue in direzione Rojen e al primo tornante si va sempre dritti per raggiungere il Giernhof. Da lì si vede il pontile dove il nostro accompagnatore Christian vi aspetta.


... al lago di San Valentino alla Muta é il parcheggio dell´albergo "Alpenrose".

Verstanden
Visualizza dettagli
Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.
Indietro
© Frieder Blickle fuer das Vinschgau

Escursioni in kayak

01.06.2020 | 10.10.2020

Durante l'escursione in kayak sul lago di resia i partecipanti possono ammirare il panorama spettacolare sulle montagne del gruppo dell' Ortles. Prima di iniziare l’avventura in kayak, Christian vi darà un’introduzione dettagliata riguardo le tecniche del pagaiare. Per questo il giro in kayak è un attrazione adatta sia ai principianti che ai più esperti.

Servizi inclusi:

• Noleggio Kayak

• Pagaia

• Giubotto di salvataggio

• Introduzione


35,00 € a persona

10,00 € per ogni persona in più


Prenotazione necessaria: 0473/ 616 742
Su quale lago si svolgerà l'escursione dipende dal tempo e dalla stagione. In caso di maltempo l´escursione verrà posticipata. 

Il kayak...

...è stato originariamente sviluppato dagli Inuit ed è stato usato come barca veloce e agile per la caccia. Precedentemente erano fatti di legno e ossa e ricoperti di pelli di animali, oggi invece sono costituiti principalmente da diversi tipi di plastica.
Il kayak è una barca a remi che è alimentata da doppie pale e i cui occupanti sono seduti nella direzione di marcia.

In confronto alla canoa un kayak è molto più corto, manovrabile, chiuso e può ospitare solo una o due persone.

Il lago di Resia...

...è il lago più grande dell'Alto Adige con una lunghezza di sei chilometri, una circonferenza di 15,3 km, una profondità massima con piena congestione di 45 metri e una capacità d'acqua di 120 milioni m³. È stato creato artificialmente dopo la fine della seconda guerra mondiale nel 1950. L'intero villaggio di Curon e gran parte del villaggio di Resia furono affondati nelle acque del lago. 163 case furono distrutte , 677 ettari di terra sono immersi nell'acqua, 150 famiglie circa sono state rubate della loro esistenza, di cui la metà costrette ad emigrare. Gli abitanti di Curon furono provvisoriamente allocati in baracche all'uscita della Vallelunga.

Oggi l'unico pezzo rimasto in vita che ricorda il pittoresco paesino di Curon è il campanile.

Il campanile è sotto la protezione delle belle arti ed è uno dei simboli della Val Venosta.

Il lago naturale di San Valentino alla Muta...

... è più al sud ed è il "fratello" più piccolo del Lago di Resia. Il Lago si trova direttamente nel villaggio di San Valentino ed è considerato uno dei laghi naturali più belli delle Alpi. Il lago naturale nel comune di Curon ha una superficie di 89 ettari, una profondità massima di 15 metri, un litorale di 4,5 km e un volume d'acqua di circa 6 milioni di metri cubi.
Precedentemente era conosciuto come il lago di Certosa perché apparteneva agli omonimi monaci della Val Senales.

Questa escursione é addatta…

... sia ai principianti che a quelli più esperti. Bambini possono partecipare all’età di 12 anni (nel kayak doppio all’età di 8 anni). Il tour inizia sempre con un briefing sulla sicurezza dove inoltre vengono spiegate le tecniche di base.

Il punto di ritrovo...

... al Lago di Resia é il “Giernhof” .  ( Giern 1 I-39027 Resia)

Arrivando dalla direzione di Merano, prima si attraversa il paese di Resia e poi si gira a sinistra verso l’area sciistica di Schöneben/Belpiano. Si prosegue in direzione Rojen e al primo tornante si va sempre dritti per raggiungere il Giernhof. Da lì si vede il pontile dove il nostro accompagnatore Christian vi aspetta.


... al lago di San Valentino alla Muta é il parcheggio dell´albergo "Alpenrose".